Questo sito utilizza cookie al fine di migliorare i servizi offerti e l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare sul sito, accetti il loro utilizzo. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra privacy policy.  

Lun 20 Novembre 2017, 4:51

NEWS

10/02/2016

Tariffa D1 agevolata per pompe di calore, prorogata fino al dicembre 2016

La tariffa elettrica D1 per i clienti domestici che utilizzano pompe di calore elettriche come unico sistema di riscaldamento nell’abitazi...

Leggi tutto

10/02/2016

L'AEEGSI fornisce chiarimenti su aliquota SEU

9.02.2016: L’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI) ha annunciato che per SEU e SEESEU a partire dal 1 gennaio 2016 si ap...

Leggi tutto
La Borsa del Sole

La Borsa del Sole è la piattaforma europea per cedere o prendere in affitto tetti adatti all'installazione di impianti fotovoltaici

Scopri di più

News

Tariffa D1 agevolata per pompe di calore, prorogata fino al dicembre 2016

(10/02/2016)

La tariffa elettrica D1 per i clienti domestici che utilizzano pompe di calore elettriche come unico sistema di riscaldamento nell’abitazione di residenza verrà prorogata per tutto il 2016. La tariffa D1, in vigore dal 1 luglio 2014 (Deliberazione Aeegsi 205/2014), prevede che il prezzo di ogni kWh consumato sia costante, quindi non dipendente dai consumi totali.

Ricordiamo che l’applicazione della tariffa è volontaria, possibile sia per i contratti di mercato libero che di maggior tutela, che il contatore elettronico deve essere telegestito e, inoltre, sono richiesti i requisiti minimi prestazionali (vedi Allegato H del D.M. 19/02/2007 e Allegato II del D.M. 28/12/2012 conto termico), utili anche per accedere alla detrazione del 65%. Dovrà inoltre essere fornito il proprio consenso all’effettuazione di verifiche e controlli anche presso la propria abitazione.

La proroga della D1 fino al 31 dicembre 2016 rientra nell’ambito della riforma delle tariffe elettriche domestiche approvata lo scorso 2 dicembre dall’Autorità per l’Energia con delibera 582/2015.



Torna ad elenco news